Attilio Fontana ancora indagato: duro intervento di Salvini

0
45
Attilio Fontana presidente della Regione Lombardia
Attilio Fontana

Salvini iracondo su Attilio Fontana indagato: è una vergogna

Il leader della Lega Matteo Salvini è esploso dopo aver appreso che il Presidente della regione Lombardia Attilio Fontana risulta indagato. A dire dell’ex ministro degli interni siamo sempre alla stessa storia. In Italia fioccano indagini inutili, come una bomba ad orologeria e, neanche a dirlo, a senso unico.

Accuse senza senso

La regione Lombardia ha avuto una bella batosta in questo periodo di quarantena. Tuttavia i morti e le sue istituzioni meritano rispetto. A detta del leader del Carroccio sono fuori luogo e inappropriate quindi le accuse mosse al governatore della Lombardia Attilio Fontana.

Salvini dice: “Indagato, perché un’azienda ha regalato migliaia di camici ai medici lombardi. Ma vi pare normale? La Lombardia, le sue istituzioni, i suoi medici, le sue aziende e i suoi morti meritano rispetto. Malagiustizia a senso unico e ‘alla Palamara’, non se ne può più“.

L’accusa mossa a Fontana

Fontana viene accusato di ‘frode nelle pubbliche forniture’ data la vicenda dell’acquisto di 75mila camici da parte della Regione Lombardia dalla ditta del cognato, Dama Spa.

I magistrati del pubblico ministero Luigi Furno, Carlo Scalas e Paolo Filippini, coordinati dall’aggiunto Maurizio Romanelli ritengono infatti che, il governatore sapeva della manovra di acquisti da parte dell’Aria di camici medici in periodo d’emergenza. Eppure, nonostante il conflitto di interesse derivante dal fatto che la Dama Spa è di proprietà del cognato, Andrea Dini ha lasciato che tutto facesse il suo corso pur cosciente che la moglie di Fontana, Roberta Dini, ne avesse ancora una quota del 10%.

Ad oggi risultano sotto inchiesta non solo Fontana e Dini, ma anche Filippo Bongiovanni, ex dg di Aria (che poi ha chiesto di essere sollevato dal ruolo) accusati di turbata libertà nella scelta del contraente e in concorso con Fontana anche per frode.

Fontana affida ad un post il suo punto di vista e la sua posizione a riguardo. Ha infatti scritto “Da pochi minuti ho appreso con voi di essere stato iscritto nel registro degli indagati. Duole conoscere questo evento, con le sue ripercussioni umane, da fonti di stampa. Sono certo dell’operato della Regione Lombardia che rappresento con responsabilità”.

Voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con Matteo Salvini? Secondo voi Attilio Fontana ha lavorato bene? Fatecelo sapere e, se volete seguirci, cliccate QUI e schiacciate la stellina per rimanere informati su VNL Magazine, app GRATUITA di Google News.