Fedez senza freni: rilanciato hashtag “Salvinivergognati” [POST]

0
11112
Fedez si scontra con Matteo Salvini sui social
Fedez e Matteo Salvini

Fedez contro Matteo Salvini colpisce duro sui social

Le parole del cantante Fedez contro il leader della Lega Matteo Salvini hanno fatto il giro del web. Si sa che tra i due non scorre buon sangue e che le loro idee politiche siano completamente differenti. Il marito della Ferragni in questa occasione si scaglia contro Salvini riguardo alla manifestazione del 2 giugno.

L’hashtag rilanciato da Fedez

Per far sapere tutto il suo disappunto, il rapper ha deciso di postare su Twitter una foto della manifestazione di centrodestra seguita da un hashtag che è tutto un programma: ‘Salvinivergognati’. Nel tweet si legge chiara la frase “Ormai non si fa nemmeno più finta che la legge sia uguale per tutti“. Il riferimento è alle restrizioni ed alla distanza sociale imposta per fronteggiare l’emergenza sanitaria.

Molti utenti però sono andati contro le parole di Fedez ed hanno iniziato a postare il loro pensiero ed a spiegare al ricco cantante il perché di una così massiccia adesione da nord a sud.

L’web contro le parole del cantante

Tra alcuni commenti che concordano con Fedez, ve ne sono molti che invece vanno contro il suo pensiero. Ecco quello che secondo noi è il più rappresentativo che dovrebbe dare da pensare catturando l’attenzione del ricco cantante.

Lascia stare la politica Fedez. Lì non c’era solo Salvini ma migliaia di italiani alla fame a differenza tua che vogliono aiuti da 1 governo che non li da! E c’era tutto il centrodestra. Mi duole vedere come la strumentalizzazione ti abbia inglobato“. Questo è il messaggio che più ci ha colpito e che abbiamo pensato racchiudesse l’essenza stessa della manifestazione. Purtroppo, chi ha le tasche così piene può non capire, o meglio può essersi dimenticato quanto sia difficile arrivare a fine mese.

E la difficoltà è presente già quando si è nella normalità. Il disastro però si vede solo ora dopo due mesi di promesse e zero aiuti arrivati alle famiglie in difficoltà. In piazza non c’era solo la Lega. In piazza c’era l’Italia in ginocchio, quella che non capisce come mai siano rimasti soli. C’era tutto un movimento politico, quello di centrodestra, che negli ultimi sondaggi politici supera il 50% dei consensi. Difficile pensare che ci siano due pesi e due misure vedendo scene simili dalle parti di Codogno dove, accalcati allo stesso modo, Simpatizzanti della maggioranza si sono riuniti per salutare il Presidente Mattarella.

Condannare gli atteggiamenti sconsiderati è un conto, farlo solo con quelli che fa comodo è tutta un’altra storia. Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere e, se volete seguirci, cliccate QUI e schiacciate la stellina per rimanere informati su VNL Magazine, app GRATUITA di Google News.